fbpx

Se sei una donna molto probabilmente potresti avere notato come, durante il mese, la pelle del viso subisca costanti e cicliche variazioni: ebbene vi sono ben 5 motivi per cui la tua pelle subisce l’influenza degli ormoni. Scopriamoli insieme!

Potresti non avere il controllo di ogni cosa che ti capita, ma puoi decidere di non essere controllato da ogni cosa.” (Maya Angelou)

5 motivi determinanti.

Mantenere il giusto equilibrio ormonale è fondamentale per avere una pelle sana.

Quando gli ormoni sono sbilanciati, abbiamo maggiori probabilità di sviluppare pelle secca, rughe sottili, rughe, acne e rosacea.

In particolar modo possiamo notarne l’influenza in due periodi cruciali nella vita di una donna: durante la pubertà e intorno alla gravidanza. In queste due fasi le donne hanno picchi di ormoni che possono portare all’acne.

Con l’avanzare dell’età invece, gli ormoni che aiutano a mantenere la nostra pelle ferma ed elastica (determinando la produzione di collagene, elastina ed acido ialuronico), diminuiscono e portano a rilassamento e rughe.

Cerchiamo però di capire quali sono i motivi non legati a queste fasi che determinano i cambiamenti della pelle.

Stress e pelle.

Lo stress continuo e il sonno scadente è uno dei 5 motivi per i quali si verificano degli squilibri ormonali.

Lo stress aumenta anche il cortisolo, che porta a una maggiore produzione di sebo, infiammazione e sblocchi dell’acne.

Ne ho precendentemente parlato in maniera approfondita, ma voglio ricordare che seguire il naturale ritmo circadiano è importante.

Abitudini alimentari.

Ormai vi avrò portato allo sfinimento, ne parlo continuamente, seguire un regime alimentare sano ed equilibrato è importante (non vogliatemene, sono consapevole del fatto che sia difficile 😏).

Un esempio? Mangiare troppo zucchero aumenta i livelli di insulina portando ad un’aumento della produzione di sebo, ad una eccessiva attività di ormoni androgeni. Il risultato un aumento dell’acne e nel tempo una potenziale e crescente perdita di capelli 😥 .

Uno dei 5 motivi da non sottovalutare.

Uno dei 5 motivi per cui si può verificare un drastico cambiamento della pelle potrebbe essere dato da un malfunzionamento della tiroide.

In caso di un’attività limitata della tiroide o ad un vero e proprio ipotiroidismo: noterai uno squilibrio nella tua attività tiroidea se all’improvviso stai avvertendo secchezza eccessiva nella pelle.

Altri sintomi di questo squilibrio ormonale sono affaticamento, aumento di peso, desiderio sessuale basso, sindrome premestruale o cicli irregolari.

É necessario consultare un endocrinologo per verificare eventuali malfunzionamenti della tiroide e determinare il livello dei dosaggi ormonali (tiroide, surrene, estrogeni, progesterone, testosterone) per procedere ad ulteriori accertamenti (ecografia, scintigrafia etc.) ed eventuale terapia.

Carenza di estrogeni.

Cosa sono gli estrogeni? Si tratta degli ormon sessuali femminili. Un livello basso dell’estrongeno provoca rughe e… rughe!

Purtroppo non è possibile arrestare il tempo che passa, ma contrastare il cronoaging sì. Essere proattivi ora può aiutare ad evitare e rallentare gli effetti del calo di estrogeni con l’avanzare dell’età.

Come limitare questo nemico (il più temuto dei 5 motivi)? Proteggedo costantemente ogni gioeno dell’anno la pelle dai danni del sole, mantenendo la pelle idratata e nutrendo il corpo con cibi ricchi di nutrienti.

Uno dei 5 motivi non è prettamente maschile.

Un alto livello di testosterone (ormone androgeno) si può verificare anche nelle donne. Questo determina eccesso di sebo, pelle grassa ed acne.

Mentre la maggior parte di noi pensa al testosterone come all’ormone sessuale maschile, le donne lo hanno e ne hanno anche bisogno.

In genere nelle donne se ne verifica use si ha assunzione di pillola anticoncezionale, sindrome dell’ovaio policistico e talvolta naturalmente durante la peri-menopausa.

Il mio consiglio? Non che dobbiate essere ossessionate dallo specchio ma osservatevi comunque attentamente, la vostra pelle… Parla! 😘