fbpx

Ripetete con me “dobbiamo tenere una sana e corretta alimentazione… dobbiamo tenere una sana e corretta alimentazione” ossia: niente cibo spazzatura ma soprattutto niente alcol! Mi ascoltate sempre, vero? 🤨

“Fa che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo.” (Ippocrate di Coo)

Alcolici: ad ognuno il suo?

No, a nessuno il suo. Se vero è che a seconda dei diversi prodotti si possono verificare diverse conseguenze a danno della pelle, l’alcol in qualsiasi forma è dannoso.

Se vogliamo però per pignoleria precisare come i diversi cocktail agiscano sull’epidermide, potremmo stilare la seguente lista:

  • liquori e cocktails: l’alto contenuto di conservanti, alcol e zuccheri causano un’immediata infiamazione a livello dei tessuti determinando una maggiore sensibilità, arrossamento, eruzioni cutanee, ritenzione idrica e gonfiore al viso;
  • vodka: fermo restando che comunque l’alcol produce un ingente danno cellulare, la vodka liscia senza ulteriori additivi, sostanze, zuccheri o caffeina non è ulteriormente potenziata da questi ultimi nel determinare l’infiammazione cutanea;
  • vino bianco: ricchissimi spesso di solfiti e ricco di zuccheri è tutt’altro che un nemico dei radicali liberi, anzi. Tra l’altro si tende a demonizzarlo meno rispetto ai precedenti alcolici, per cui si è propensi ad abusarne più facilmente;
  • vino rosso: nonostante si dica contenere polifenoli e tannini, è necessario comunque prestare attenzione e consumarlo con consapevolezza. É fortemente vasodilatatore, provoca l’espansione dei vasi sanguigni, arrossamenti e, pensate un pò, rilascio di istamina.

Come l’alcol può danneggiare la pelle?

Le modalità in cui gli alcolici influiscono sull’aspetto della pelle sono diversi:

  • disidratazione: oltre ad essere altamente diuretico, non permette neanche successivamente al corpo di reidratarsi in tempi brevi in maniera adeguata (avrete notato come aumenti la necessità di assumere liquidi in un secondo momento). La pelle diviene così secca, senza tono e le rughe diventano per questo molto più visibili;
  • gonfiore: l’effetto infiammatorio dell’alcol infiamma l’organismo anche internamente manifestandosi sulla pelle sotto forma di arrossamenti, sfoghi e gonfiori;
  • pelle opaca ed asfittica: essendo gli alcolici ricchi di zuccheri si determinerà il fenomeno della glicazione, le cellule divengono così meno toniche, meno elastiche e la carnagione spenta ed opaca;
  • pelle grassa, impura ed acneica: i picchi glicemici determinano un forte squilibrio a livello di tiroide e sistema ormonale facendo comparire così acne, cisti, vescichette sebacee, eccesso di sebo, la pelle risulterà molto più unta e sporca;
  • problemi alla flora intestinale: l’alcool riduce in maniera massiva i batteri presenti nell’intestino. Questi servono a regolare tutto il nostro sistema immunitario, una loro carenza porta a livello cutaneo condizioni infiammatorie importanti come l’eczema o le dermatiti.

Solo una questione di pelle?

Bere alcolici è una delle peggiori cose che si possa fare nei confronti della pelle, ma non solo.

L’alcol riduce la funzionalità epatica, indebolisce il sistema immunitaro, determina fortissimi squilibri ormonali, danneggia in modo permanente le cellule, sovraccarica fortemente i reni, determina improvvisi ed inaspettati picchi glicemici ed a lungo andare crea problemi anche al sistema nervoso.

Cosa puoi fare per la pelle dopo un consumo eccessivo di alcol?

Se hai abusato per un lungo periodo di alcolici e superalcolici è importantissimo iniziare indovina un pò da cosa? Una sana e corretta alimentazione.

Inserire nel regime alimentare tisane detossinanti (tarasacco, cardo mariano, carciofo), apportare una quantità massiva di liquidi (minimo 2 litri di acqua al giorno).

Per una efficace ed ulteriore depurazione (se non si presenta calcolosi) è utile ricorrere all’uso interno di argila verde ventilata.

Un altro consiglio: può redersi utile integrare il tutto con retinolo (vitamina A): questa facilita il processo di rigenerazione cellulare messo a dura prova dal consumo eccessivo di alcol.

E adesso dai ditelo pure: “sì mamminaaaa”. Mi raccomando fate i bravi! 😘

Mi piacerebbe sapere di più di voi: fate parte della schiera degli ortoressici, dei salutisti, degli equilibrati o dei “non troppo consapevoli”? Lasciatemi un messaggio qui sotto. 👇