fbpx

Chi l’avrebbe mai detto che uno stesso principio attivo potesse rendersi utile su tanti diversi fronti: ebbene l’acido ialuronico si può considerare il principe degli ingredienti multitasking!

“Quando ogni risorsa fisica o mentale è concentrata, il proprio potere di risolvere un problema si moltiplica tremendamente.” (Norman Vincent Peale)

Che cosa è l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico, noto anche come ialuronano o ialuronato, è una sostanza limpida e appiccicosa che viene prodotta naturalmente dal corpo umano.

Compone insieme all’acqua, alle proteine e agli altri glicosaminoglicani la matrice del derma riempiendo gli spazi tra le cellule e le fibre che lo compongono, e dandogli pertanto tono.

Le maggiori quantità di ialuronato si trovano nella pelle, nel tessuto connettivo e negli occhi.

Benefici dello ialuronano.

La sua funzione principale è quella di trattenere l’acqua per mantenere i tessuti ben lubrificati, ammortizzati ed idratati.

Presenta una struttura gelatinosa, è fortemente idrofilo ed è in grado di assorbire acqua fino a 1000 volte il proprio peso.

L’acido ialuronico risulta utile per risolvere molte problematiche: queste possono coinvolgere ossa, articolazioni, tessuti cutanei, occhi, vescica e (pensate un pò) l’apparato gastrico.

Acido ialuronico ed articolazioni.

Lo ialuronano si trova nelle articolazioni, dove mantiene ben lubrificato lo spazio tra le ossa.

Quando le articolazioni vengono lubrificate, si evita lo sfregamento delle ossa e la loro conseguente infiammazione.

Lo ialuronano risulta molto utile come coadiuvante delle terapie preposte alla cura dell’artrosi, una malattia degenerativa causata dall’usura nel tempo delle articolazioni.

La nuova frontiera: ialuronano e strutture osse.

Una volta appurati i benefici dell’acido ialuronico a carico di cartilagini ed articolazioni, sono state avviate ricerche sugli effetti degli integratori a base di ialuronato a carico delle ossa.

Due studi hanno rilevato che gli integratori di ialuronano possono aiutare a rallentare il tasso di perdita ossea nei ratti con osteopenia, il precursore dell’osteoporosi.

Alte dosi di acido ialuronico possono aumentare l’attività degli osteoblasti, le cellule responsabili della costruzione di nuovo tessuto osseo.

Alleviare la sindrome da occhio secco con acido ialuronico.

Questa patologia determina la disidratazione cronica della congiuntiva e della cornea, che ne provoca l’irritazione.

Circa 1 adulto su 7 in età avanzata presenta questa patologia a causa della ridotta produzione di lacrime.

Premesso ciò, è semplice capire come un apporto di ialuronano possa alleviare i fastidi ed i disagi dati dalla sindrome da occhio secco.

Naturalmente presente negli occhi, l’acido ialuronico è spesso un ingrediente contenuto nei colliri realizzati per aiutare chi soffre di questa patologia ed inserito nelle lenti a contatto per limitare i disagi causati da quest’ultime.

Vescica e ialuronano.

É stato scoperto che l’acido ialuronico aiuta ad alleviare il dolore e la frequenza urinaria associati a cistite interstiziale quando viene inserito direttamente nella vescica attraverso un catetere.

Il tutto probabilmente perchè questo principio attivo contribuisce alla riparazione da parte dell’organismo del tessuto vescicale, rendendolo meno sensibile al dolore ed all’infiammazione.

Non è ancora certo se l’assunzione per via orale possa sostituire l’utilizzo dello ialuronano per mezzo del catetere, si attendono conferme dalle ricerche scientifiche ancora in corso.

Ialuronano e reflusso.

Quando si verifica il reflusso acido, il contenuto dello stomaco viene rigurgitato nella gola, causando dolore e danni al rivestimento dell’esofago.

Una nuova ricerca ha dimostrato come lo ialuronato sia in grado di lenire il rivestimento danneggiato dell’esofago e accelerare il processo di recupero.

Uno studio in provetta ha scoperto che l’applicazione di una miscela di acido ialuronico e condroitin solfato sul tessuto della gola danneggiato dal reflusso abbia accelerato il processo di guarigione.

Il tutto è già stato testato sull’uomo, i nuovi integratori sono in via di perfezionamento.

I benefici dell’acido ialuronico sul fronte cosmetico.

Lo ialuronano è ampiamente utilizzato nei prodotti cosmetici e nei trattamenti di bellezza al fine di migliorare l’aspetto dell’epidermide, vediamo di seguito perchè.

L’acido ialuronico migliora l’aspetto della pelle.

Circa la metà dell’acido ialuronico nel corpo è presente nella pelle, dove si lega all’acqua per permettere alle cellule di trattenere l’umidità.

Tuttavia cronoaging, agenti esterni e stili di vita non corretti possono ridurne la quantità naturalmente presente nella pelle.

L’assunzione di integratori o l’inserimento dello ialuranone nei preparati può prevenire questo fenomeno fornendo al corpo quantità aggiuntive di acido ialuronico da incorporare nell’epidermide.

In questo modo la pelle risulta maggiormente idratata, tonica, levigata, compatta.

Non solo, i sieri contenenti acido ialuronico possono ridurre rughe (grazie all’alto potere riempitivo) ma anche arrossamenti e dermatiti.

Con lo ialuronano le ferite guariscono più velocemente.

L’acido ialuronico svolge un ruolo chiave nella guarigione delle ferite: è naturalmente presente nella pelle, ma le sue concentrazioni aumentano in caso di danni che necessitano di riparazione.

Questa sostanza regola i livelli di infiammazione e segnala al corpo che vi è la necessità di apportare un maggiore flusso sanguigno nell’area danneggiata.

Applicandolo sulle ferite presenti nella pelle si riducono le dimensioni ed il dolore percepito.

Non solo: questo principio attivo presenta proprietà antibatteriche, quindi può aiutare a ridurre il rischio di infezione se applicato su ferite aperte.

Anche l’acido ialuronico può presentare effetti collaterali: quali le precauzioni?

L’acido ialuronico è generalmente molto sicuro da utilizzare, sono pochi gli effetti collaterali segnalati.

Poiché il corpo lo produce naturalmente, le reazioni allergiche sono molto rare.

Uno studio su 60 persone con artrosi che ha assunto 200 mg al giorno per un anno non ha riportato effetti collaterali negativi.

Tuttavia se si assume lo ialuronato per via orale o tramite iniezione è necessario fare presente alcune avvertenze:

  • i suoi effetti durante la gravidanza o l’allattamento non sono stati studiati a fondo, quindi questi gruppi dovrebbero essere cauti ed evitare di assumere questa sostanza;
  • vi sono alcune prove che le cellule tumorali sono sensibili all’acido ialuronico e l’assunzione di integratori potrebbe farle crescere più velocemente, pertanto le persone con cancro o con precedenti non dovrebbero ricorrervi;
  • le iniezioni di acido ialuronico nella pelle o nelle articolazioni hanno in taluni casi dato reazioni negative, talvolta per la procedura effettuata talvolta per intolleranza all’acido.

Naturalmente la raccomandazione per i trattamenti intensivi (assunzione di integratori, iniezioni) è sempre la stessa: serve buon senso, è necessario sempre rivolgersi al proprio medico prima di procedere!

Ad uso topico, al di là di soggettive e rare reazioni allergiche risulta un ingrediente sicuro.

Non trovate che sia efficace e multitasking proprio come… il mio blog??? 😅

Sì lo so… la modestia non è una mia qualità… l’autostima da un pò di tempo in qua sì. Che ci volete fare… prendere o lasciare! 😘