Ecchimosi

Ecchimosi

Il termine ecchimosi descrive una macchia piatta, blu o viola che misura 1 centimetro (cm) o più di diametro. Il nome è spesso usato in modo intercambiabile con porpora o ecchimosi, anche se questo è in qualche modo errato.

Si verifica quando il sangue fuoriesce da un capillare rotto nel tessuto circostante sotto la pelle. Questo provoca scolorimento.

Man mano che il tessuto guarisce, l’area danneggiata può cambiare da viola o blu nerastro a giallo o verde. L’ecchimosi richiede in genere tra 1 e 3 settimane per risolversi.

Le aree colpite hanno un aspetto diverso dai lividi o dagli ematomi, che sono chiazze gonfie che si formano quando il sangue si raccoglie e si coagula all’esterno di un vaso sanguigno. Gli ematomi possono apparire sollevati, mentre le chiazze di ecchimosi sono piatte.

Il sintomo principale è la pelle scolorita, causata dallo scoppio dei capillari e dalla perdita di sangue sotto la pelle. Il colore della chiazza corrisponde all’età e alla gravità della lesione.

Quando la perdita è recente, l’area dell’ecchimosi può apparire blu scuro, nero o viola, ma col passare del tempo diventerà gialla o verde.

Da sola non è in genere motivo di preoccupazione. Come i lividi, è più comune su gambe e braccia e spesso deriva da lievi ferite subite, ad esempio, urtando i mobili. L’ecchimosi appare spesso anche in aree in cui la pelle è sottile, come le palpebre o le labbra.

L’ecchimosi non è sempre il risultato di un trauma: anche le malattie e altre condizioni possono causarla.

Se  è molto grande e duole  se compare spesso senza urti, è consigliabile contattare velocemente un medico.

Filtra prodotti Mostra il singolo risultato
Ordina per
Per prezzo
Per categoria
Indicato per
Filtra prodotti Mostra il singolo risultato
Ordina per
Per prezzo
Per categoria
Indicato per
Products 1 - 1 from 1. Products on page