Viso grigio e spento, borse, occhiaie: ho trascorso forse troppe ore davanti al pc? Ma no dai, direi neanche tante. Ho fatto le ore piccole? No. Mi son dimenticata di fare qualcosa che dovevo? Ma certo: applicare giorno e sera il tonico viso!

“A volte basta un attimo per dimenticare una vita, ma a volte non basta una vita per dimenticare un attimo.” (Jim Morrison)

TONICO VISO: COS’É.

É una preparazione prevalentemente formata da una base di acqua a cui vengono aggiunti altri elementi (olii essenziali, sostanze idratanti), che dovrebbe essere inserito quotidianamente nella routine di pulizia del viso, subito dopo l’utilizzo del latte detergente.

A COSA SERVE IL TONICO VISO?

Questo prodotto serve innanzitutto ad eliminare i residui di trucco o di impurità che il latte detergente non ha totalmente rimosso. É una soluzione che esercita un’azione rinfrescante e appunto tonificante sull’epidermide.

TONICO VISO: PERCHÉ DEVI UTILIZZARLO.

Rivitalizza la pelle che appare così più fresca, luminosa e rosea. Non solo: riduce borse ed occhiaie, rinforza le naturali difese della pelle, ne riequilibra l’acidità e previene la comparsa degli inestetismi del viso.

Sulle pelli irritate ed arrossate esercita una prima funzione lenitiva.

Prepara al meglio l’epidermide all’applicazione della crema viso perché aprendo completamente i pori non solo li riossigena ma fa sì che questi riescano ad assorbire meglio gli altri trattamenti di bellezza.

COME SI UTILIZZA IL TONICO VISO?

Questa lozione si applica imbevendo un dischetto di cotone, passandolo sulla pelle di viso e collo con movimenti circolari dopo aver prima deterso il tutto con il latte detergente.

Normalmente i tonici hanno ph acido perchè la loro funzione è quella di eliminare impurita, sebo, trucco, residui del detergente precedentemente applicato. Esistono però anche miscele acquose più leggere per le pelli più delicate e sensibili.

QUANDO VA APPLICATO UN TONICO VISO?

Generalmente queste lozioni andrebbero applicate due volte al giorno, mattino e sera.  Se la pelle è sensibile o tra gli ingredienti del tonico viso sono presenti estratti di limone o arancio è consigliabile applicarlo solo di sera (in modo tale da non esporre successivamente all’applicazione la pelle al sole perchè questi olii sono fotosensibilizzanti).

TONICO VISO: COME SCEGLIERLO?

In base alla tipologia ed ai problemi che presenta l’epidermide è necessario optare per un prodotto piuttosto che un’altro. Le linee guida generali per la selezione del tonico viso sono le seguenti:

  • pelle grassa:  per questa tipologia fondamentale è trovare il giusto equilibrio. Prodotti troppo aggressivi potrebbero irritare la pelle acuendo il fenomeno, ma comunque è necessario riuscire a rimuovere il sebo in eccesso arrestando la proliferazione dei batteri. Le pelli grasse e impure richiedono cure misurate per non aggravare il problema: prodotti troppo aggressivi potrebbero infatti comportare irritazioni e l’unica conseguenza sarebbe l’aumento della produzione di sebo. Occorre scegliere prodotti che contengano sostanze calmanti e antisettiche come il rosmarino, lavanda, melaleuca, acido salicilico;
  • pelle mista: forse una delle pelli più difficoltose da gestire perché presenta più problematiche: in alcuni punti è secca o normale, in altri (soprattutto su naso e fronte) è grassa. Il tonico viso dovrà idratare ed opacizzare al tempo stesso la pelle. Ottimi i prodotti con olio essenziale di bardana;
  • pelle secca o sensibile: una pelle che in genere è sottilissima e tende ad arrossarsi, irritarsi e screpolarsi ha una forte necessità di essere lenita, nutrita ed idratata. Importantissimo è scegliere un cosmetico con pochi ingredienti ma di qualità. Al via prodotti con calendula, amamelide, acqua di rose.

Ed ora, tonico viso alla mano, tutti pronti per le notti brave! 😉

Ti piacerebbe ricevere delle guide su questi argomenti? Quali sono le tematiche che vorresti approfondire? Ti lascio la tastiera, scrivi pure qui sotto!