fbpx

Avete notato la bellezza dei fiori ricoperti dalla rugiada mattutina? I loro petali tornano a risplendere dopo esserne stati bagnati. Lo stesso vale per la pelle del nostro volto dopo l’applicazione di un buon tonico per il viso.

“Una piccola goccia di rugiada sull’erba non è cosa da poco. Può riflettere il sole del mattino.” (Romano Battaglia)

Tonico per il viso: cos’è?

É una lozione liquida contenente delle sostanze in parte acide che permettono, senza alterare il ph fisiologico della pelle, di mantenerne il giusto equilibrio e la perfetta umidità.

Tonico per il viso: a cosa serve?

L’utilizzo di questa lozione conclude le operazioni di pulizia della pelle. Questo perché elimina gli ultimi residui di impurità restanti sul viso (per la maggior parte rimossi dal detergente/struccante).

Dopo la sua applicazione i pori tornano a respirare in quanto liberati dalle ultime tracce di trucco, sebo e cellule morte.

Il tonico per il viso rinforza la pelle.

Questa soluzione stimola e rafforza le naturali difese della pelle, la rinfresca, la addolcisce e la decongestiona. Al termine dell’applicazione la pelle appare più luminosa, compatta e reidratata.

L’epidermide risulta così pronta per assorbire correttamente tutti i principi attivi dei trattamenti che andremo ad applicare dopo aver effettuato la pulizia.

Tonico per il viso: tipologie.

Ne esistono diverse tipologie, sarà necessario effettuare un’attenta analisi della pelle prima di scegliere il prodotto più idoneo.

  • Prodotti a base alcolica: contenenti alcool, un componente necessario alla conservazione della lozione.  Con funzioni antibatteriche, irritano però le pelli più sensibili e di seccarle (un buon tonico ricordiamo deve umidificare la pelle e non disidratarla!).
  • Tonici astringenti: contengono sostanze che permettono la chiusura dei pori della pelle (dopo averli liberati dalle impurità), rendendola levigata e compatta.
  • Soluzioni lenitive: ottenute dalle acque distillate di alcune piante o fiori, come rose e amamelide. Addolciscono e reidratano la pelle. Hanno proprietà antinfiammatorie e sono i più indicati per le pelli sensibili, delicate, arrossate e irritate.
  • Lozioni bifasiche: sono soluzioni non esclusivamente liquide, contenenti una parte oleosa. É necessario miscelarle prima del loro utilizzo. Risultano ottime per eliminare gli ultimi residui di make-up.
  • Tonici specifici: alcune linee prodotto sono addizionate con principi attivi dal potere antiossidante, riparatore, distensivo o anti-age.

Tonico per il viso: controindicazioni.

Le controindicazioni di fatto sono date dai componenti contenuti nella lozione. Come precedentemente detto una soluzione alcolica non farà altro che seccare e peggiorare le eventuali irritazioni della pelle.

Come sempre inoltre è consigliabile leggere attentamente l’INCI per capire se vi siano sostanze non tollerate dal nostro derma.

Tonico per il viso: come applicarlo.

Dopo aver deterso la pelle con un latte, è necessario inumidire un dischetto di cotone e distribuire il prodotto sul viso picchiettandolo, evitando di sfregare la pelle. Non è necessario risciacquare.

Pronte ora anche voi a riflettere il sole del mattino? 😘