fbpx

La perdita di capelli non esclude nessuno e non fa differenze di genere. E’ un fenomeno che può essere considerato normale nel momento in cui  ne cadano dai 50 ai 100 al giorno. Diversamente bisogna riconsiderare il problema ed andarne a ricercare la causa.

“Per avere capelli lucenti, lascia che un bimbo vi passi le dita una volta al giorno.” (Audrey Hepburn)

Perdita di capelli: cause.

Vi possono essere diverse cause per cui la chioma inizia pian piano a sfoltirsi:

  • caduta stagionale: in autunno ed in primavera si può notare un aumento nella perdita di capelli in quanto il tutto è strettamente correlato al cambio pelo distintivo dei mammiferi;
  • alterazione del rapporto luce/buio: la modifica di questo rapporto genera uno sbilanciamento ormonale che causa la caduta;
  • cause psicologiche/sociologiche:  lo stress gioca un ruolo importante nel diradamento;
  • carenze nutrizionali: mancanza di vitamina D, lisina, ferro, rame, zinco, proteine;
  • squilibri ormonali causati da una eccessiva produzione di diidrotestosterone (DHT);
  • problemi legati alla tiroide;
  • sindrome da ovaio policistico;
  • gravidanza;
  • utilizzo di prodotti per i capelli troppo aggressivi;
  • perdita di peso e diete rigide;
  • acconciature troppo strette;
  • psoriasi;
  • alopecia areata con conseguente perdita di capelli a chiazze;
  • follicolite, una sorta di acne che circonda l’apertura di un bulbo pilifero fino a soffocarlo e distruggerlo;
  • dermatite seborroica: la cute appare squamosa, grassa ed infiammata;
  • predisposizione genetica;
  • celiachia;
  • tumori o altre malattie importanti.

Perdita di capelli: prevenzione.

Prevenire è sempre meglio che curare, vediamo ora cosa può aiutarci nell’evitare la caduta di capelli:

  • Ridurre l’utilizzo dell’asciugacapelli e di altri strumenti che li sottopongono a shock termico (il calore può bruciare i follicoli);
  • Evitare di sottoporsi a trattamenti quali la permanente;
  • Non decolorare i capelli;
  • Non tirare i capelli nell’acconciarli;
  • Lavare regolarmente i capelli con shampoo delicati senza solfati e solfonati;
  • Utilizzare una spazzola in fibre naturali ciocca per ciocca evitando quindi di tirare e strappare i capelli;
  • Massaggiare il cuoio capelluto con olii specifici o olio d’uovo prima di procedere al lavaggio;
  • Arricchire la dieta di frutta e verdura;
  • Consumare alimenti contenenti ferro: carne rossa, pollo, pesce, verdure di colore verde quali broccoli e spinaci;
  • Assumere un apporto corretto di proteine;
  • Fare il pieno di vitamina C;
  • Assumere acidi grassi Omega 3;
  • Mangiare cibi ricchi di biotina quali  cereali integrali, fegato, albume, farina di soia, noci e lievito;
  • Valutando l’assunzione di integratori insieme al proprio medico di famiglia (biotina, inositolo, ferro, vitamina C e saw palmetto);
  • Evitando di esporre troppo i capelli ai raggi solari.
  • Evitare i gel e altri prodotti simili per la messa in piega in quanto tendono ad accelerare la caduta, la rottura e il deterioramento quotidiano dei capelli.

Al fine di prevenire la caduta dei capelli o come coadiuvante dei trattamenti abituali possiamo innanzitutto consigliare la detersione della cute con shampoo e balsamo al latte di asina, shampoo emucare ed impacchi con olio Emu.