Immergersi nella natura fiorente del Parco San Rossore, oasi protetta, praticando il “bagno di foresta” per alleviare lo stress del dopo Coronavirus

Mentre sto scrivendo questo articolo nella sezione Viaggi, siamo ancora in lockdown, chiusi nelle nostre case senza vedere nessuno. I più fortunati possiedono giardini e terrazzi dove poter prendere aria e sole, tanti invece stanno male perchè non hanno nessun contatto con l’esterno, se non una piccola finestra per osservare il mondo.

Quando tutto finirà (e non si sa ancora quando), credo che psichiatri, psicologi ed operatori olistici si ritroveranno con una mole di lavoro enorme: mi riferisco allo stress che già percepisco e sono in grado di arginare io come insegnante di yoga e meditazione, all’ansia e alle fobie preesistenti in noi che probabilmente nel periodo dopo il Coronavirus usciranno più impetuose che mai.

Lo stress, ve l’ho già detto, va curato se vogliamo godere di una buona salute: oggi vi porterò con me in Toscana alla scoperta del Parco San Rossore, luogo ideale per un Forest Bathing. Vi ho incuriosito? Continuate a leggere l’articolo per saperne di più!

Il Forest Bathing, pratica giapponese per ridurre lo stress

Da quando ho frequentato il corso per insegnare Yoga Nidra, una forma di meditazione profonda, mi sono appassionata ancora di più all’argomento. La meditazione infatti ci permette di calmare la mente, entrare in connessione con il nostro io più profondo e capirci di più, focalizzandoci sul tempo presente.

Esistono meditazioni come lo Zazen o meditazione Zen (quest’ultima particolarissima perchè effettuata ad occhi chiusi) da praticare seduti ed altre, come la Walking Meditation, da praticare in piedi. E così studiando, ho scoperto che esiste anche il Forest Bathing, antica pratica giapponese, rigenerante e spirituale, adatta a tutti.

Immaginate di ritagliarvi qualche oretta per voi spegnendo il cellulare: dopo tutto, durante la quarantena non abbiamo forse esagerato con la tecnologia? Bene, il Forest Bathing è letteralmente un bagno nella foresta, ma non in acqua: è un’immersione totale nella natura, nelle proprietà benefiche di piante ed alberi, semplicemente camminando.

Questa pratica, che viene chiamata anche Shinrin-Yoku è in grado di ridurre lo stress, aumentare le difese immunitarie (grazie ai monoterpeni, sostanze rilasciate da alcune piante), regolare il battito cardiaco e combattere la depressione. Vi sembra poco?

Cominciamo a scegliere un’ambiente naturale dove cammineremo e ci riconnetteremo consapevolmente con ciò che ci circonda. Il momento migliore è l’estate, passeggiando tra faggi, betulle, pini ed abeti, accompagnati magari da una guida esperta di Forest Bathing per una ecoterapia meditativa di 2 o 3 ore.

forest bathing

Come location inedita, vi propongo il Parco San Rossore, parco naturale di Migliarino, in provincia di Pisa, ricco di flora e di fauna.

Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli

Immaginate 24000 ettari di natura incontaminata che confina col mare, visitabile a piedi, in bicicletta ed anche con visite guidate in carrozza. Non stupisce che il Parco San Rossore, parco naturale protetto, sia la meta preferita di famiglie e turisti in cerca di contatto con la natura.

Tra gli ambienti più suggestivi ci sono i boschi di latifoglie e pinete di pino domestico o marittimo, piantati ai tempi dei Medici: che vogliate camminare tra i boschi, scoprire i corsi d’acqua, le spiagge e le paludi, fare trekking, birdwatching tra le palafitte in collaborazione con la LIPU o visitare tenute (come la tenuta di San Rossore, un tempo di proprietà del Presidente della Repubblica) e fattorie, vi consiglio di dare un’occhiata ai tanti itinerari disponibili.

Ho visitato il Parco San Rossore tanti anni fa insieme a degli amici: ero rimasta stupita dall’incastro tra ambienti molto diversi tra loro come le pinete, gli acquitrini e le dune di sabbia. E’ facile vedere aironi, daini e cinghiali in questo ambiente, è impossibile non pensare di utilizzare la macchina fotografica per immortalare questi ricordi!

Tra le piante più rare invece troviamo la Drosera Rotundifolia, pianta carnivora, l’orchidea palustre ed il fiordaliso sulle dune. Che ne dite, non vorreste subito visitare questo parco?

Prodotti beauty da provare a casa

Al ritorno dalla nostra gita al Parco San Rossore, saremo sicuramente rigenerati: grazie alla camminata, al Forest Bathing o alla nostra sezione di yoga e meditazione all’aria aperta ci sentiremo rinascere. Daltronde sappiamo quanto sia salutare stare in mezzo alla natura!

Tra i prodotti beauty per prenderci cura di noi, a casa, non può mancare una crema viso idratante e antiage. Perfetta è la crema al veleno di vipera dell’Artigiana del Naturale: è una crema bio che contiene acqua floreale di fiordaliso (lenitiva ed astringente, perfetta anche per le pelli miste e grasse), aloe vera (idratante, lenitiva e rinfrescante), burro di karitè (nutriente, elasticizzante) oltre al famoso siero di vipera.

crema di vipera creme di venere

Ragazzi non spaventatevi: si tratta solo di una molecola simile a quella contenuta nel veleno della vipera Templare, che fa effetto botox naturale andando a distendere immediatamente le rughe. Ho provato questa crema e devo dire che funziona davvero!

In alternativa, se avete la pelle particolarmente secca, vi propongo la Crema Viso all’olio extravergine di oliva bio ed estratto di fiordaliso sempre dell’Artigiana del Naturale: vi ricordo che praticare un bel massaggio al viso, oltre a far bene alla pelle, rilassa mentalmente!

Conoscevate la pratica giapponese del Forest Bathing? Avete mai visitato il Parco San Rossore in Toscana? Quanto sentite lo stress? Lasciatemi un commento!