Cosa accomuna la musica con questo blog? Qualcuno molto probabilmente se lo chiederà, ma chi mi segue da tempo ha ormai ben chiaro quale sia il mio concetto di bellezza. La bellezza è qualcosa che va ben oltre il puro senso estetico, non è solo qualcosa di visivo e strettamente legato al corpo.

Se andiamo a prendere la definizione data da Treccani, al primo punto troviamo che viene definito bello ciò “… che desta nell’animo, per lo più attraverso i sensi della vista o dell’udito, un’impressione esteticamente gradevole…”. Potremmo dire che la bellezza è qualcosa che in senso positivo scuote le nostre frequenze, e cosa è frequenza allo stato puro se non la musica? Proprio per questo motivo era impossibile non aggiornarvi su questo evento che si tiene nella nostra città, Faenza, ogni anno dal 1994: il meeting delle etichette indipendenti, giunto al suo venticinquesimo e attivo in questo weekend con l’evento MEI25.

“La musica è la lingua dello spirito. La sua segreta corrente vibra tra il cuore di colui che canta e l’anima di colui che ascolta.” (Kahlil Gibran)

MEI e musica: quel concetto di libertà che a noi tanto piace!

Il MEI nasce nel 1994 con il fine di supportare i giovani artisti emergenti nel panorama musicale: musicisti alla ricerca di uno spazio libero seppur condiviso per portare al pubblico rock/pop le loro creazioni, con tutto l’entusiasmo, l’innovazione e l’energia che solo la libertà può dare.

Svincolati dalle case discografiche, liberi di poter scegliere come muoversi nella realizzazione dei loro pezzi i gruppi o i solisti riescono in questa ormai affermata realtà italiana esprimere al meglio le loro potenzialità. Solo così è possibile poter svecchiare, svernare, rinnovare, rimodernare il suono: la nostra primordiale forma di comunicazione.

I giovani? E chi li ferma!

Nonostante le difficoltà organizzative date dagli eventi che si sono verificati negli ultimi mesi, gli enti sono riusciti con un ben strutturato assetto organizzativo a mantenere comunque in essere anche quest’anno l’evento. Perchè non vi è nulla che faccia sentire più vivi di tanta bella musica, tanti bei progetti e tanti bei sogni!

La kermesse sarà ripartita su più punti del territorio, per evitare assembramenti e per garantire un afflusso di gente ben distribuito e ben distanziato, con un’attenzione particolare a tutto ciò che riguarda le attuali disposizioni sanitarie (verifiche sull’utilizzo di mascherine, disposizione di igienizzanti nei locali adiacenti, verifiche sulle varie aree).

Ma l’evento sarà comunque come tutti gli anni attivo, perchè la musica è bellezza, vita, gioia e non può assolutamente essere arrestata. D’altronde sempre odierno il vecchio adagio “carne vecchia non sta zitta, carne giovane non sta ferma” 😅.

Che la musica abbia inizio!

Sarà nella giornata di domani che verrà inaugurata la kermesse musicale. Riportiamo in sintesi i principali momenti che andranno a riempire le tre giornate di MEI 25.

Venerdì 02 ottobre 2020.

16:00 – Piazza Nenni.

Inaugurazione con esposizione dei manifesti realizzati nel corso degli anni. Omaggio e tributo a Titta. Contributi musicali del vincitore del contest giovani Talenti 2019, Argento, e dell’Artistation Big Band.

20:00 – Piazza del Popolo.

Castellina Pasi intratterrà per i suoi cento anni con la propria orchestra il pubblico. L’apertura con un’orchesta che da sempre rappresenta le radici musicali del territorio pronta a passare con i migliori auguri il testimone per le serate successive ai nuovi e giovani talenti.

21:00 – Santa Maria dell’Angelo, gradinate.

Salto quantico! Si passa immediatamente dal classico liscio al più moderno rock attraverso la rappresentazione della più pura ed autentica forma di bellezza: la solidarietà. Matteo Donatim, Felix Sousa, Daniele Monti, Caterina Gambi e Stefano Guerrini suoneranno raccogliendo fondi sotto forma di offerta libera per Caritas Faenza.

Sabato 03 ottobre 2020.

9:30/13:00 – Comune di Faenza, Sala Gialla.

Si terrà Music Lab, It’s Up 2U, un laboratorio dove sarà possibile confrontarsi su come si stia cercando di affrontare dopo il lockdown la ripresa, sviscerando le difficoltà del settore, proponendo soluzioni e ponendo obiettivi. Seguirà un intervento di Riccardo De Stefano dal titolo “L’universo discografico e come affrontarlo“.

10:00/24:00 – Palazzo delle Esposizioni.

Fiera del disco: esposizione di strumenti musicali e dischi realizzata da Music Day Roma, Fiera degli strumenti musicali, Cafim e Master Music.

10:00/17 – Comune di Faenza, Galleria della Molinella.

Le associazioni del panorama musicale si incontrano per il dibattito “Tra Emergenza e ripartenza: quali prospettive per la musica indipendente in Italia” alle ore 10. Alle 11 si terrà la tavola rotonda Digital Music Day per analizzare la situazione musicale italiana e quella europea, mettendo a confronto le due realtà con il fine di capire come la musica a livello internazionale possa dare risposte per crescere, con il digitale al centro come strumento e opportunità. Alle 12 si apriranno i Cantieri della Cultura Indipendente per creare un’unica piattaforma che raccolga ed integri musica, teatro, danza e arti performative. Sarà ospite del Comune di Faenza alle 13 Sean White, si collaborarà per portare la musica su un nuovo canale commerciale: l’Oriente.

Nel pomeriggio alle 15 Toz presenterà “Not Only a Currency“. Seguiranno ” alle 15.30 Syusy Blady con “Il paese dei cento violini” e Ivana Ceccoli presenterà “Il canto curativo”. In quest’ultima sezione verrà posta l’attenzione non tanto sulla voce in quanto strumento di comunicazione, ma quanto efficace ausilio per raggiungere uno stato di benessere e trasformazione. Infine, sempre nella Galleria della Molinella di Faenza, alle 17 sarà presentato il libro “Dal vinile a Spotify” di Roberto Razzini.

14:00/18:00 – Comune di Faenza, Sala del Consiglio Comunale.

Si aprirà il forum del giornalismo musicale alle ore 14, ideato da Giordano Sangiorgi e diretto da Enrico De Regibus. Riunisce giornalisti, critici, musicisti di diverse generazioni. Un dibattito trans generazionale, ponte tra esperienza e innovazione. Alle 18 sarà assegnata la Targa MEI Musicletter, un premio destinato ai giornalisti del settore musicale che operano sul web.

14:00/19:00 – Piazza Nenni.

Il Music Lab realizzerà un incontro tra un volto storico del rock italiano, Pierò Pelù (e lasciatemelo pur affermare parlando di anima, spirito, evoluzione, libertà e cambiamento nessuno poteva avere maggior voce in capitolo 😊) e i musicisti emergenti.

14:00/19:00 – Salesiani 2.0.

Un’altro laboratorio sarà realizzato e curato da Gianni Maroccolo. Un workshop di formazione per musicisti con il fine di orientare e formare le giovani promesse della musica.

LA NOTTE BIANCA.

E finalmente la sezione più attesa: la notte dedicata alla musica dal vivo! A partire dalle ore 15, si terranno diversi live distribuiti in Piazza della Libertà, Piazza del Popolo e Piazza Nenni. Si terranno le premiazioni e tra i nomi di rilievo quest’anno vi saranno Argento, Matteo Gabbianelli dei Kutso e per i suoi 40 anni di carriera Piero Pelù a partire dall 19.30. Sarà assegnato il Premio Italiano Videoclip Indipendente PIVI, si terrà il contest Premio dei Premi (si confronteranno i vincitori dei concorsi di canzone d’autore che hanno dato un tributo agli artisti della musica italiana). Si esibirà TOSCA a chiusura della serata.

Domenica 04 ottobre 2202.

La buona musica si vede sin dal primo mattino… Alle 9:30 si riparte con i gruppi di lavoro!

09.30 – Sala del Consiglio Comunale della Residenza Municipale.

Forum del giornalismo musicale tratterà come argomenti principali la tutela della filiera musicale, audiovisiva, dello spettacolo e la music economy. Sarà data inoltre particolare attenzione al giornalismo musicale femminile, con la presentazione del volume “She Rocks!” di Alessandra Izzo.

10:00/13:00 – Comune di Faenza, Sala Gialla.

Si terrà il laboratorio “Esibirsi in regola ai tempi del COVID-19″ a cura di Giuliano Biasin e a seguire “Digital Management e monetizzazione“.

10:00/11:30 – Salesiani 2.0.

Si terranno ulteriori lavboratoro e workshop dedicati ai musicisti, verrà presentato l’album “Altered Reality 8D” di Flavio Ferri.

Dalle 15.00 in poi…

Si susseguono ulteriori eventi musicali dal vivo e premiazioni nello Spazio Corona, in Piazza Nenni e Piazza del Popolo. Verrà premiato Omar Pedrini per i 25 anni di 2020 Speedball e Gianni Maroccolo per i 40 anni di carriera. Terminerà l’evento con la partecipazione di Edda.

É possibile reperire maggiori dettagli direttamente su MEIWEB.

Musica e MEI: un progetto vincente.

Non per riempire le pagine e tediarvi ho riportato in buona parte tutto ciò che viene realizzato durante questo evento. Sezioni dedicate al pubblico e sezioni dedicate agli addetti ai lavori. Perchè? Perchè diversamente avrei sminuito la reale portata di questo evento, che si tiene tutti gli anni.

Solo sviscerandone ogni singola parte si può capire quanto lavoro vi sia dietro, quando desiderio di continuare a promuoverlo e portarlo avanti via sia da parte degli organizzatori, e soprattutto quanta forza si metta nel portare avanti un progetto che ruota principalmente attorno a due protagonisti: la musica e i giovani!

Insieme a tutti i faentini vi aspetto nella nostrà città, Faenza appunto. Intanto che organizzate la trasferta per questo week end (perchè sono certa che non mancherete all’appuntamento), vi lascio con un piccolo indovinello. Secondo voi quale delle canzoni di Pelù è la mia preferita, e perchè? Preparate le corde vocali, mi piacerebbe sentirvela intonare… 😘