fbpx

Ci avviciniamo sempre di più alla stagione in cui sbalzi termici, vento e freddo prendono piede. É corretto comunque utilizzare le maschere per la pulizia del viso? Scopriamolo insieme!

“Le nature degli uomini sono uguali; sono le loro abitudini che li separano.” (Confucio)

Maschere viso: quante ne esistono?

Esistono diversi tipi di maschere viso, che potremo utilizzare una o due volte alla settimana, a seconda del diverso tipo di pelle che presentiamo:

  • maschere all’argilla verde;
  • maschere da sonno;
  • maschere illuminanti;
  • maschere in foglio;
  • maschere bubble;
  • maschere peel off.

Ognuna con caratteristiche diverse, approfondiamole una ad una nei prossimi paragrafi! 😊

Maschere all’argilla verde.

Le maschere all’argilla generalmente sono indicate per pelli grasse e pelle mista o zone a T lucenti.

Questo perché l’argilla assorbe l’olio in eccesso dalla superficie della pelle. Pertanto nel qual caso la maschera sia pronta all’uso sarà bene verificare i componenti presenti nella formulazione e capire se questa è idonea alla pelle secca. Una maschera ben formulata lascerà la pelle lucida, ma non asciutta o tesa.

Diversamente se la maschera viene realizzata in casa con pura argilla verde ventilata si potrà scegliere accuratamente gli altri prodotti da addizionare.

Un consiglio? Miscelare argilla, acqua, latte detergente ed olio essenziale di Elicriso: provare per credere!

Maschera notte.

Esattamente, avete capito bene… proprio come la crema da notte esiste una maschera che possiamo applicare alla sera prima di coricarci senza doverci preoccupare di eliminarla se non al risveglio! 😅

Si tratta di maschere altamente concentrate ed idratanti che lasciandole durante la notte forniscono alla pelle un profondo nutrimento.

Lasciandola in posa per un tempo più lungo dà la possibilità all’epidermide di assorbire alla perfezione tutti gli ingredienti in essa contenuti.

Generalmente ha una consistenza più leggera, non si secca, è cremosa.

Utilizzata come ultimo passo nella skin routine serale o sostituita alla crema da notte quando la pelle è drasticamente secca, arrossata e screpolata.

In commercio esistono oggi prodotti multitasking che possono fungere sia da scrub che da maschera notte, noi abbiamo testato e scelto per questa categoria questo efficace cosmetico multiuso.

Maschere illuminanti.

La maschera illuminante è ideale per chi ha la pelle secca e opaca e per chi soffre di pigmentazione e tono della pelle non uniforme.

L’argilla verde ventilata, associata a latte detergente, olio di Elicriso e di Rosa Mosqueta potrebbe essere un’ottima soluzione.

Ma su mercato, per i più coraggiosi, oggi abbiamo Uguisu No Fun. Non sai di cosa si tratta? Vieni a scoprirlo qui!

Maschera in foglio.

Le maschere per il foglio sono generalmente realizzate con un particolare tipo di panno carta o cotone impregnati di ingredienti attivi.

Ci sono molte maschere in foglio diverse indicate per i vari tipi di pelle a seconda degli ingredienti che contengono.

Ma puoi realizzarla in casa anche tu! Come? Un panno di cotone sottile, lo puoi bagnare, addizionare qualche goccia di olio essenziale anti-age e la maschera fai da te è pronta!

Applica la maschera sul viso 15/20 minuti. Rimuovi, ed la tua pelle è come nuova!

Maschere bubble.

Questo tipo di maschere hanno una texture gel che si trasforma in schiuma una volta applicate sul viso. Sono di tendenza, ma l’effetto schiumogeno tende a disidratare ed aggredire la pelle. Gli ingredienti che determinano la schiuma possono irritare la pelle.

Maschera peel-off.

Una buona maschera staccabile (peel-off) rimuove delicatamente lo strato di cellule morte e sporco superficiale dai pori, lasciando la pelle liscia.

Non hanno però la capacità di penetrare nei pori e di “estrarre” punti neri e sporco, pertanto prima di applicarle è necessario utilizzare un’esfoliante.

Sono preferibili maschere delicate che non contengano alte concentrazioni di alcool polivinilico, che può avere un effetto disidratante e irritante sulla pelle.

Una buona regola generale per ogni maschera scelta è quella di evitare quelli che contengono ingredienti irritanti come alcool, menta, mentolo, eucalipto, canfora e fragranze (naturali e sintetiche).

Avete visto, ne esistono proprio tante! Indovinate qual’è la mia preferita? 💚💚💚💚💚 😘