Alla scoperta di Brisighella, uno dei borghi medievali più belli d’Italia in provincia di Ravenna. I prodotti antietà a base di olio extravergine di oliva

Per apprezzare pienamente questo articolo dovreste essere romantici, appassionati di medioevo, amanti delle tinte color pastello oltre che dello zen e naturalmente dei buongustai! Per la sezione I Viaggi oggi vi porto alla scoperta di Brisighella, che è un insieme di queste cose e tanto altro, un borgo medievale tutto da scoprire che merita assolutamente una visita.
Vi ho incuriosito? Continuate a leggere!

Perchè visitare Brisighella

Brisighella si trova nella bassa Valle del Lamone, alle pendici dell’Appennino tosco-romagnolo, in provincia di Ravenna.
Pensate che fa parte dei borghi più belli d’Italia e ha ricevuto la Bandiera arancione dal Touring Club Italiano.

Sorge su 3 colli su cui poggiano la Rocca del XV secolo, la Torre dell’Orologio ed il Santuario del Monticino. Provate per un momento ad immaginare questo paesaggio di notte… Non è romantico?

Se guardate un attimo su Google vi accorgerete poi che le casette del centro storico sono dipinte di colori pastello, che tra l’altro sono uno dei must have per avere una manicure invidiabile durante la quasi finita primavera e la torrida estate che si preannuncia quest’anno.

Ma quello che colpisce di più è che il borgo di Brisighella, risalente alla fine del Duecento, è ricco di antiche viuzze, tratti di cinta muraria e scale scolpite nel gesso. La strada principale, Antica Via del Borgo o “Via degli Asini”, è una strada coperta e sopraelevata che riceve luce dalle finestre ad arco che la costeggiano… chissà che bella al tramonto!

Pensate che lo scultore giapponese Hidetoshi Nagasawa ha realizzato nell’anno 2000 un’opera davvero particolarissima e unica, di fronte alla Chiesa di San Francesco, a cui si giunge percorrendo una stradina in salita.

Il giardino di Ebe è un labirinto a cielo aperto tra gradini in salita e minuscole porticine, un giardino zen costituito da pietre di gesso. L’artista con questa opera ha ripreso tutte le caratteristiche del borgo di Brisighella dove si trovano argilla, gesso ed i meravigliosi ulivi.

L’olio di Brisighella tra i prodotti tipici

Non vi ho ancora detto che Brisighella è famosa per il suo olio!

La produzione dell’olio di Brisighella risale addirittura all’epoca romana. Il Frantoio CAB Terra di Brisighella produce il “BRISIGHELLO®”, olio extra vergine di oliva a Denominazione di Origine Protetta estratto a freddo della cultivar Nostrana, una varietà autoctona della zona Brisighellese.

E’ un olio dall’aroma intenso con note che ricordano il carciofino verde e l’erba di campo: per un’esperienza multisensoriale, vi consiglio di prenotare subito la degustazione guidata dei diversi oli extra vergine d’oliva dell’azienda insieme ai prodotti tipici del territorio. Se capitate per pranzo (il punto vendita è situato nel cuore del centro storico, in Via Porta Gabolo,8) meglio optare per il gran tagliere!

olio di brisighella

Cosa vedere nelle vicinanze: la grotta del re Tiberio

Se vi piacciono le leggende e avete uno spirito avventuroso, dovete assolutamente visitare la grotta di re Tiberio, che si trova nel Parco della Vena del Gesso Romagnola a Riolo Terme. Si chiama così perchè re Tiberio soggiornò a lungo in questa grotta, dopo che gli fu predetto che sarebbe morto a causa di un fulmine. Ma un giorno, stufo della quarantena, uscì dalla grotta e fu colpito da un fulmine partito da un’unica nuvola nel cielo sereno! La visita alla grotta è adatta e può piacere anche ai bambini!

Bellezza senza tempo con olio di oliva

Al rientro dalla vostra gita a Brisighella (sicuramente porterete a casa come me qualche bottiglia di olio locale per preparare delle magnifiche bruschette!) vi consiglio di utilizzare prodotti di bellezza a base di olio, per continuare con questa full immersion!

La crema all’olio di oliva e bava di lumaca de L’Artigiana del Naturale (prezzo 25 euro per 50 ml) è una crema naturale per il viso ad azione antiage, perfetta per prevenire e trattare rughe, cicatrici e macchie. L’olio di oliva, ricco di antiossidanti, nutre e rende elastica la pelle, mentre la bava di lumaca, naturalmente ricca di acido glicolico, collagene ed elastina, ritarda il processo di invecchiamento della pelle.

crema viso olio oliva artigiana del naturale creme di venere

Se la pelle del vostro viso è particolarmente secca, potete creare una maschera naturale molto efficace, utilizzando alcuni degli ingredienti che si trovano facilmente a casa. La ricetta che ora vi trascrivo l’ha proposta Iolanda nella sezione forum, eccola:

1 bicchiere di argilla verde 4CLAY
1 cucchiaino di miele
1 cucchiaino di olio extra vergine di oliva
1/2 bicchiere di acqua minerale naturale
2 gocce di olio essenziale di palmarosa
2 gocce di olio essenziale di sandalo

Mescolate tutti gli ingredienti (mi raccomando: utilizzate oli essenziali purissimi come quelli di Naturetica), spalmate sul viso, tenete in posa per 15 minuti e rilassatevi, vedrete che pelle morbida alla fine del trattamento!

Avete mai visitato il borgo di Brisighella? Siete degli intenditori di oli? Lasciatemi un commento!